Un saluto a Marco Bagliani

È mancato Marco Bagliani, Professore ordinario presso l’Università di Torino e mebro del Comitato scientifico di Dislivelli. L’Associazione lo ricorda con affetto.
Associazione Dislivelli

Un saluto a Marco Bagliani Un saluto a Marco Bagliani

Parco Nazionale del Gran Paradiso: in auto tra le nuvole

Dopo 21 anni il Parco del Gran Paradiso cancella il progetto “A piedi tra le nuvole”: la chiusura estiva ai veicoli privati per 8/9 domeniche all’epoca apparve innovativa, quasi rivoluzionaria, un’idea di mobilità dolce. Oggi si torna a salire in automobile.
Di Claudia Apostolo

Parco Nazionale del Gran Paradiso: in auto tra le nuvole Parco Nazionale del Gran Paradiso: in auto tra le nuvole

Dislivelli.eu n. 120 aprile 2024

Quali sono i servizi essenziali per permettere a famiglie e piccole attività economiche di vivere in montagna? Abbiamo chiesto a colleghi ed amici di darci uno sguardo qualitativo su un tema attuale che merita maggior attenzione. Se si vuole dare un futuro di speranza alla montagna.

Dislivelli.eu n. 120 aprile 2024 Dislivelli.eu n. 120 aprile 2024

Metroservizi

Vuoi rimanere nel club dei territori di montagna abitabili? Devi permettere ai vecchi e nuovi montanari di poter accedere a una gamma di servizi abbastanza larga da reggere il confronto con quella urbana. Pena l’esclusione. Lo rivela la nuova ricerca sui Metroservizi realizzata dall’Associazione Dislivelli.
di Maurizio Dematteis

Metroservizi Metroservizi

Il metromontano

I nuovi abitanti della montagna non sono più calamitati dall’industria turistica ma si potrebbe azzardare che sia il suo contrario ad attrarli o mantenerli in quota, o meglio un mix di agricoltura, turismo, produzione culturale e molte altre cose.
di Enrico Camanni

Il metromontano Il metromontano

La metroformazione

Formont è un’agenzia di formazione professionale nell’ambito delle discipline alpine della Regione Piemonte. Un eccezionale strumento per cogliere quelle che sono le richieste formative che arrivano dal territorio. Ne abbiamo parlato con il presidente Roberto Vaglio.
di Maurizio Dematteis

La metroformazione La metroformazione

Servizi giovani e giovani servizi

La terre alte per tornare attrattive devono darsi davvero da fare. Su tutti i fronti: dalla formazione alla mobilità alla residenzialità. Altrimenti il concetto tanto caro della montagna come luogo di fiaba e magia verrà meno.
di Mattia Baldovin

Servizi giovani e giovani servizi Servizi giovani e giovani servizi

Metropolitane montane

Abbiamo chiesto a Pasquale Mazza, attuale sindaco di Castellamonte e consigliere delegato di Città Metropolitana di Torino, di raccontarci il suo impegno nella promozione dei servizi per evitare la desertificazione dei comuni, migliorando in primis viabilità e trasporti.
di Maurizio Dematteis

Metropolitane montane Metropolitane montane

Cura a domicilio

Per contrastare la periferizzazione dei territori montani bisogna promuovere una cultura della domiciliarità. È quanto professa La Bottega del Possibile, associazione di promozione di un sistema di welfare locale partecipato e di comunità.
Di Salvatore Rao

Cura a domicilio Cura a domicilio

Crescere i figli in montagna

Silvia Rovere, la combattiva sindaca di Ostana, ci racconta cosa vuol dire crescere tre figli nel piccolo comune della Valle Po. Dove al di là dei servizi quello che fa la differenza è capire il bello di poter stare su. Altrimenti è tutto inutile.
di Maurizio Dematteis

Crescere i figli in montagna Crescere i figli in montagna

Ali e radici

«Sono nata in un piccolo paese delle Alpi Cozie dove attualmente vivo. Ho studiato a Torino, Padova, Ecuador e Sudafrica. Penso sia fondamentale valorizzare le aree montane per mantenerne e possibilmente incrementare la popolazione residente».
di Margherita Dematteis

Ali e radici Ali e radici

Di più e di meno

Risiedere in posti lontani dai grandi agglomerati urbani, si sa, comporta parecchi disagi. Ma il valore aggiunto rappresentato dall’atavico bisogno di adesione a una comunità e l’impegno prolungato a favore della collettività sicuramente sono un di più.
di Gianni Castagneri

Di più e di meno Di più e di meno

Vivere in Valle di Viù

Posso permettermi di abitare quassù, dove i vicini e molti servizi sono distanti, perché, oltre a non avere figli da crescere, non ho bisogno di muovermi ogni giorno per lavoro.
di Riccardo Carnovalini

Vivere in Valle di Viù Vivere in Valle di Viù

Flussi alpini

Al problema dell’overtourism, cioè l’eccesso di turismo, si aggiunge la questione degli spostamenti nelle Alpi da parte di chi ci vive e lavora o studia. Laddove le condizioni del territorio lo consentono, c’è l’urgenza di trovare un’alternativa rispetto a una modalità ancora oggi in prevalenza basata sull’auto privata.
di Vanda Bonardo

Flussi alpini Flussi alpini

Gruppo giovani CAI

Stefano Morcelli vive in Valtellina da 31 anni, in un piccolo comune tra Bormio e Livigno: conosce bene cosa significa abitare le terre alte e ne ha particolarmente preso consapevolezza anche grazie al periodo degli studi passato in una città come Brescia.
di Luca Serenthà

Gruppo giovani CAI Gruppo giovani CAI

I servizi metromontani per le famiglie

Lunedì 22 aprile 2024 a partire dalle ore 16 si terrà la presentazione della ricerca “Servizi Metromontani per le famiglie e le imprese delle terre alte” sostenuta dalla Fondazione CRT e realizzata da Dislivelli, presso la sala degli Stemmi della Città Metropolitana di Torino, in corso Inghilterra 7.

I servizi metromontani per le famiglie I servizi metromontani per le famiglie
Ultimi articoli:

Presentazione Dislivelli: sold out

30 settembre 2009, in: News

La Sala museo radio e televisione della sede Rai di via Verdi 16 a Torino era gremita martedì 29, in occasione della presentazione del primo appuntamento organizzato da Dislivelli, dal titolo “Conoscere e comunicare la montagna”. Nei 90 posti a sedere studiosi, studenti, giornalisti, ma anche amministratori e abitanti dei territori montani.

Martedì 29 settembre: Dislivelli si presenta

28 settembre 2009, in: Appuntamenti

Dislivelli si presenta al pubblico in occasione del convegno dal titolo “Conoscere e comunicare la montagna”, Sala Museo Radio e Televisione della sede Rai di Torino, alla presenza della Presidente della Regione Piemonte Mercedes Bresso.

Conoscere

28 settembre 2009, in: Documenti

Questa contraddizione di un territorio semivuoto, con grandi tradizioni culturali e con potenzialità ambientali per l’insediamento, situato a poca distanza da un territorio sovrappopolato, congestionato e con manifeste criticità ambientali, non è forse una bella sfida per chi vuole studiare la montagna in una prospettiva di rinnovamento?

Elaborare il lutto

28 settembre 2009, in: Documenti

La montagna che non c’è più e quella che non c’è mai stata. Due modelli di informazione sulla montagna, opposti ma speculari tra loro, che esprimono la sudditanza della comunicazione nei confronti di un lutto non ancora elaborato del tutto: la fine della civiltà alpina tradizionale.

Rispondere ai grandi interrogativi

28 settembre 2009, in: Documenti

La ricerca scientifica e l’anelito alla conoscenza sono storicamente connessi alla “conquista” e all’”invenzione” delle Alpi. Essi, incrociando i saperi impliciti delle culture locali, costituiscono oggi la condizione prima della rinascita della montagna, per costruire nuove consapevolezze, immagini e rappresentazioni.

 Pagina 464 di 466  « First  ... « 462  463  464  465  466 »
Web design e sviluppo: Resonance