Dislivelli.eu n. 99 luglio-agosto 2019

Non c’è dubbio che i festival di montagna abbiano riempito un vuoto. Ma che modello vanno divulgando? Per cercare di capirlo abbiamo chiamato a raccolta le decine di progetti culturali che animano ogni anno le nostre montagne.

Dislivelli.eu n. 99 luglio-agosto 2019 Dislivelli.eu n. 99 luglio-agosto 2019

I luoghi dell’incontro

Che ci sia bisogno dei festival non c’è dubbio, altrimenti andrebbero deserti. Vanno sostituendo gli appuntamenti tradizionali e offrono un’interpretazione contemporanea, una sorta di fiction, in attesa di una sistematizzazione concettuale che possa rinnovare l’immagine della montagna.
di Enrico Camanni

I luoghi dell’incontro I luoghi dell’incontro

Chamoisic: la favola d’alta quota

Chamoisic è un festival nato in un prato, grazie un eccellente musicista, un Sindaco illuminato e un gruppetto di persone che ci hanno creduto. E con la decima edizione rilancia il dialogo tra artisti, pubblico, abitanti, amministrazioni montane e professionisti della città.
di Silvia Guerra

Chamoisic: la favola d’alta quota Chamoisic: la favola d’alta quota

Il richiamo della foresta

Elena Mordiglia, con Paolo Cognetti nell’Associazione Gli Urogalli, racconta la storia dell’avventura “Il richiamo della foresta” a Estoul. Un festival che promuove l’incontro tra cultura e montagna.
di Ornella Lo Surdo

Il richiamo della foresta Il richiamo della foresta

Lo spettacolo della montagna

Il primo spettacolo si svolse a Mocchie nel 1996. Poi 3, 5, 10, 15 luoghi coinvolti. Il rivolo d’acqua si è trasformato in un torrente di montagna e nel fiume che scorre ancora oggi con “Lo spettacolo della montagna”.
di Bobo Nigrone

Lo spettacolo della montagna Lo spettacolo della montagna

Il festival più grande nei luoghi più piccoli

“Borgate dal vivo” è un festival letterario e culturale itinerante che porta spettacoli dal vivo nelle terre alte facendo rivivere ormai da quattro anni luoghi dal nome poco mainstream e a volte lontani dai maggiori flussi turistici.
di Alessandro Collet

Il festival più grande nei luoghi più piccoli Il festival più grande nei luoghi più piccoli

Combin en Arts, Combin en Musique

Il festival Combin en Musique è una felice combinazione di musica di qualità in luoghi suggestivi carichi di storia e cultura locale. Idea nata dall’incontro fra un musicista genovese e il vicesindaco e assessore alla cultura di Ollomont.
di Federico Bagnasco

Combin en Arts, Combin en Musique Combin en Arts, Combin en Musique

Éntula: la Sardegna che non ti aspetti

Éntula è un festival letterario diffuso che ogni anno raggiunge oltre 50 comunità locali nelle aree interne della Sardegna. Per trasformare un semplice incontro letterario in un momento di condivisione e crescita civile per tutto il paese.
di Francesca Casula

Éntula: la Sardegna che non ti aspetti Éntula: la Sardegna che non ti aspetti

Hier & da: festival di comunità sul buon vivere rurale

Il festival Hier & da si svolge a Malles e nelle località limitrofe, dove si incontrano gli ultimi lembi di Italia, Austria e Svizzera. Una manifestazione a carattere transfrontaliero che vede confrontarsi relatori, artisti e studenti provenienti da tutta l’area germanofona.
di Jutta Staffler e Marzia Bona

Hier & da: festival di comunità sul buon vivere rurale Hier & da: festival di comunità sul buon vivere rurale

Pfam: piccolo festival dell’antropologia montana

Un piccolo festival incentrato sull’antropologia per portare vita nei caldi locali accoglienti e tra le strade ricche di sorprese artistiche e architettoniche di Berceto.
di Maria Molinari

Pfam: piccolo festival dell’antropologia montana Pfam: piccolo festival dell’antropologia montana

Lo pan ner unisce le Alpi nel nome del pane

La Festa de lo pan ner nasce nel 2015 in Valle d’Aosta per recuperare i forni di villaggio e ravvivare una tradizione. Da allora la partecipazione ha continuato a crescere e la Festa si è allargata ad altre regioni e stati delle Alpi.
di Marta Geri

Lo pan ner unisce le Alpi nel nome del pane Lo pan ner unisce le Alpi nel nome del pane

ANDIAMO agli spettacoli in montagna

ANDIAMO! è una programmazione di spettacoli culturali tra Italia e Francia nata all’interno del Progetto Alcotra Corpo Links Cluster. Che da quest’anno diventa un vero e proprio festival italo-francese che coinvolge le città di Torino e Chambéry e i territori montani in mezzo.
di Marcella Rodino

ANDIAMO agli spettacoli in montagna ANDIAMO agli spettacoli in montagna
Ultimi articoli:

Un problema di identità

16 marzo 2010, in: News

Mentre nel campo delle scienze umane e sociali il concetto di identità, riferito a un gruppo e a un territorio, viene messo in discussione e addirittura negato, ad esso fanno invece sempre più riferimento i programmi di politica territoriale e paesaggistica e i piani di sviluppo e di riqualificazione locale (PTR, PTI, Leader ecc). Come si spiega questa contraddizione?
di Beppe Dematteis

Un libro, qualche dubbio e alcune domande

15 febbraio 2010, in: News

“Patto tra le Alte terre e le Grandi Pianure”: il libro di Mariano Allocco Ex sudore populi, è un libro importante. Può anche in parte non convincere, ma fa riflettere. Perché il problema esiste ed è grosso. Apriamo un dibattito.
Di Beppe Dematteis

Collegare gli habitat per salvare la biodiversità

15 febbraio 2010, in: News

I Parchi naturali da soli non bastano a tutelare la biodiversità, perché piante e animali non riconoscono confini. Sono necessari nuovi strumenti di conservazione come i corridoi ecologici. Su questa premessa si basa il progetto europeo Econnect, cui partecipa il Parco piemontese delle Alpi Marittime. Che si propone di recuperare la connettività ecologica nelle aree alpine.
Di Enrico Camanni

Radio Beckwith

15 febbraio 2010, in: News

Continua il percorso di Dislivelli alla scoperta dei nuovi mezzi di comunicazione della montagna. Questa volta tocca a Radio Beckwith Evangelica, un’emittente comunitaria che dal 1984 trasmette da Luserna San Giovanni, portando musica, notizie e discussioni nelle case degli abitanti delle valli Pinerolesi.
Di Giacomo Pettenati

Qui c’è una scuola

15 febbraio 2010, in: News

Un nome, una targa, un libro per garantire continuità alla scuola elementare di Festiona. Sono questi gli elementi della giornata di festa vissuta sabato 23 gennaio 2010 nella frazione a pochi chilometri da Demonte, capoluogo della Valle Stura. La piccola scuola elementare, da più parti segnalata come esempio di didattica attiva, è stata intitolata alla maestra Luciana Pelizzetti Magnetto.
Di Valentina Porcellana

 Pagina 368 di 382  « First  ... « 366  367  368  369  370 » ...  Last » 
Web design e sviluppo: Resonance