Dislivelli.eu n. 104 aprile-maggio 2020

Come si vive l’emergenza Coronavirus nei paesi di montagna? Tra riflessioni, scenari futuri e testimonianze Dislivelli.eu racconta l’emergenza epocale che ha messo in crisi l’attuale modello di sviluppo insostenibile.

Dislivelli.eu n. 104 aprile-maggio 2020 Dislivelli.eu n. 104 aprile-maggio 2020

La montagna è l’antidoto? Dipende

Il Coronavirus ci insegna che se il turismo di massa è fragile, volubile e vulnerabile ai contagi di massa, vivere i luoghi con sguardo partecipe e delicato può essere l’antidoto a molti virus.
di Enrico Camanni

La montagna è l’antidoto? Dipende La montagna è l’antidoto? Dipende

Montagne lontane

Per riflettere sulla pandemia senza impantanarmi tra i sermoni c’è un solo rimedio: un tuffo prolungato tra libri di storia e letteratura.
di Giuseppe Mendicino

Montagne lontane Montagne lontane

Coronavirus chiama il Manifesto per la montagna

Il Coronavirus mette in discussione il rapporto sbilanciato tra pianura e montagna. E il Manifesto per la montagna di Camaldoli fornisce a società civile e istituzioni gli strumenti per sostenere gli “indizi di rinascita” delle aree interne del paese.
di Maurizio Dematteis

Coronavirus chiama il Manifesto per la montagna Coronavirus chiama il Manifesto per la montagna

La montagna e il dopo guerra

In questo speciale momento storico di riavvio delle attività fermate per l’emergenza Coronavirus la montagna ha bisogno di politici in grado di tradurre in provvedimenti legislativi bisogni e esigenze della montagna. E il non farlo, come affermava Ruini, sarebbe un errore imperdonabile.
di Oscar Gaspari

La montagna e il dopo guerra La montagna e il dopo guerra

L’importanza della biodiversità

L’emergenza Coronavirus, una volta finita, cosa potrà insegnarci? A riscoprire nuove forme di prossimità con la fauna selvatica, consentendo ad esempio l’accesso alle aree naturali ad un numero limitato di visitatori per godere della natura senza impattare in maniera insostenibile.
di Filippo Favilli

L’importanza della biodiversità L’importanza della biodiversità

Pandemie e animali selvatici

Alla base della diffusione del Coronavirus si celano la distruzione della natura e la perdita di biodiversità. Secondo il Wwf solo conservando natura e biodiversità l’uomo potrà in futuro preservare salute e benessere.
di Marco Antonelli

Pandemie e animali selvatici Pandemie e animali selvatici

Malattia da allontanamento

l post-Coronavirus si preannuncia molto preoccupante, ma come accade in tutte le epoche di transizione si andranno a configurare nuovi equilibri. Come si collocherà nel nuovo quadro la centralità della montagna?
di Vanda Bonardo

Malattia da allontanamento Malattia da allontanamento

Una Montagna Sacra per il Gran Paradiso

Una Montagna Sacra per tutte le genti e tutte le fedi nel Gran Paradiso, sulla quale l’uomo si impegna a non salire mai imparando ad accettare i limiti. Una montagna simbolo di pace fra Uomo e Natura per dare una possibilità al futuro.
di Toni Farina

Una Montagna Sacra per il Gran Paradiso Una Montagna Sacra per il Gran Paradiso

Food Desert di montagna?

L’emergenza Coronavirus ha evidenziato l’esistenza di comuni privi di negozi di alimentari. Eppure l’accesso al cibo è un diritto fondamentale. Perché allora non immaginare la presenza di negozi di alimentari come elemento del “diritto alla montagna”?
di Giacomo Pettenati

Food Desert di montagna? Food Desert di montagna?

Medicina territoriale: il futuro post Covid

Con la fase 2 si sono allentati i vincoli, ma se la pandemia tornerà in autunno, bisogna essere in grado di intercettarla con tamponi attraverso i medici di medicina generale e contrastarla attraverso infermieri di comunità sul territorio.
di Claudia Apostolo

Medicina territoriale: il futuro post Covid Medicina territoriale: il futuro post Covid

Il 9 marzo della montagna dorata

L’emergenza Coronavirus mette a nudo gli squilibri del legame città-montagna. Ma è giunto il momento di pensare un sistema in cui questo diventi un valore e non una dipendenza.
di Federica Corrado

Il 9 marzo della montagna dorata Il 9 marzo della montagna dorata

Elva e altri luoghi

Elva, Marmora, Thuras, Alagna, Piamprato, Cogne: le riflessioni dei montanari per scelta al tempo del Coronavirus.
Di Toni Farina

Elva e altri luoghi Elva e altri luoghi

La patata lotta contro il Coronavirus

Il magazzino di “Paysage a manger” era pieno di ottime patate invendute. I due Federico si sono affidati a Facebook, e in pochi giorni 8000 persone li hanno contattati: 9 quintali di patate vendute con spedizioni in Lombardia, Emilia Romagna, Liguria e cassette di patate arrivate fino a Roma e Terni.
di Maurizio Dematteis

La patata lotta contro il Coronavirus La patata lotta contro il Coronavirus

Un grido d’allarme dai rifugi

Noi rifugisti siamo forti, ricchi di entusiasmo e passione. Quest’estate cercheremo di reinventarci mettendo in sicurezza i clienti dal rischio di contagio. Ma vi prego, non ci gettate nello sconforto con affrettate dichiarazioni di chiusura…
di Valentina Jorio

Un grido d’allarme dai rifugi Un grido d’allarme dai rifugi

Di epidemie, villeggianti e seconde case

Uno degli insegnamenti di questa esperienza del Coronavirus potrà essere quello di avviare nuove forme di urbanità. Nelle seconde case in montagna trasformate da contenitori di posti letto per i weekend sulla neve a residenze part-time.
di Roberto Dini, Silvia Favaro, Eleonora Gabbarini

Di epidemie, villeggianti e seconde case Di epidemie, villeggianti e seconde case

Un territorio immaginato

Prima la diaspora bercetese per il mondo, l’abbandono e poi i ritorni della Babele demografica di “montanari per scelta”. E’ la storia di molti comuni montani del nostro paese raccontata da Maria Molinari nel suo libro ambientato a Berceto.
di Maurizio Dematteis

Un territorio immaginato Un territorio immaginato

Montagne attive: consegna poster 30 maggio, convegno 18 settembre

Alla luce dell’emergenza virus Covid-19 la data del convegno Montagne Attive viene posticipata al 18 settembre, e la scadenza per le call for poster al 30 di maggio.

Montagne attive: consegna poster 30 maggio, convegno 18 settembre Montagne attive: consegna poster 30 maggio, convegno 18 settembre

Paolo Cognetti: la montagna e il Covid-19

Il rapporto città-montagna nell’attuale periodo di emergenza dettato dal Coronavirus mette a nudo gli squilibri e ne sottolinea le differenze. In un’intervista a Dislivelli lo scrittore e amico Paolo Cognetti ci racconta il suo punto di vista.
di Andrea Membretti

Paolo Cognetti: la montagna e il Covid-19 Paolo Cognetti: la montagna e il Covid-19

Vivere in montagna al tempo del Coronavirus

Con l’emergenza Coronavirus qualche famiglia di turisti ha deciso di fermarsi. A me vederli qui in periodo diverso da quello consueto faceva sorridere ma anche pensare. Sarà stato così nel ’43 quando tanta gente scappava dalle città verso le montagne?
di Remigio Vicquery, b&b A barma drola di Estoul

Vivere in montagna al tempo del Coronavirus Vivere in montagna al tempo del Coronavirus
Ultimi articoli:

Una colata di cemento ci sepellirà

14 luglio 2010, in: Libri

In Sardegna, nelle Langhe, sul Brenta. Avanza ovunque il “partito del cemento”, un “comitato d’affari” che coinvolge affaristi, banchieri, cardinali, sindaci e deputati del nostro paese. E che non risparmia nemmeno le Alpi.
Di Roberto Dini

Che tempo che farà

14 luglio 2010, in: Libri

Una lunghissima, affascinante e misteriosa storia del clima della Terra e di coloro i quali da anni lo studiano e cercano di prevederlo. Uno strumento per consentire al lettore di elaborare proprie idee sull’andamento del clima senza abbandonarsi al catastrofismo allarmistico né alle tranquillizzanti opinioni dei negazionisti.
di Irene Borgna

Andar per sassi

14 luglio 2010, in: Libri

Una guida agile, uno strumento per capire in che modo gli uomini e le donne che hanno abitato le Alpi hanno lavorato con le diverse rocce delle loro montagne e ne hanno fatto un patrimonio culturale.
Di Valentina Porcellana

900+: immagini di architettura alpina

14 luglio 2010, in: News

Le fotografie di Václav Sedý, autore di famosi scatti d’architettura moderna e contemporanea per le principali riviste di settore italiane e internazionali, esplorano la poetica e la tecnica di un linguaggio architettonico, quello alpino, che lontano da localismi, manifesta un’identità complessa e sfaccettata, all’altezza del dibattito internazionale.
Di Roberto Dini

Cerlogne et les autres

14 luglio 2010, in: News

A cent’anni dalla morte, una mostra ricostruisce gli intensi contatti internazionali di Jean-Baptiste Cerlogne, il poeta e linguista valdostano che con la sua opera ha dato dignità letteraria al patois.
La mostra “Cerlogne et les autres” è aperta a Saint-Nicolas (Ao) fino al 30 settembre 2010.
Di Valentina Porcellana

 Pagina 366 di 401  « First  ... « 364  365  366  367  368 » ...  Last » 
Web design e sviluppo: Resonance