Dislivelli.eu n. 96 aprile 2019

I beni comuni nati nel basso Medioevo si trovano oggi alla base di molteplici progetti di ripopolamento e rilancio delle terre alte del nostro paese.

Dislivelli.eu n. 96 aprile 2019 Dislivelli.eu n. 96 aprile 2019

Beni indivisibili e condivisi

Le origini delle “comunità proprietarie di beni comuni” sulle Alpi risalgono al basso Medioevo. Quando per favorire il sorgere di insediamenti permanenti si sviluppano alcuni modelli di riferimento. Come ribadito nel corso del Seminario di Eurac Reasearch “I beni comuni rurali montani: una risorsa per il futuro”, tenutosi a Bolzano il 30 gennaio.
di Annibale Salsa

Beni indivisibili e condivisi Beni indivisibili e condivisi

I commons ai tempi di Luigi Sturzo

100 anni fa Luigi Sturzo creava il Segretariato per la montagna a sostegno delle proprietà collettive delle terre alte. Sciolto nel 1936 l’ente rinasce nel secondo dopoguerra come parastatale ma non riesce a inserirsi nella realtà politica democratica in cui i comuni montani chiedevano l’autonomia gestionale dei propri beni.
di Oscar Gaspari

I commons ai tempi di Luigi Sturzo I commons ai tempi di Luigi Sturzo

Paesaggio bene comune: teatro della democrazia

Il paesaggio è un bene comune nel momento in cui ne viene riconosciuto il valore da parte di una popolazione che si interroga e decide su come partecipare alla sua conservazione e alla sua trasformazione.
di Gianluca Cepollaro

Paesaggio bene comune: teatro della democrazia Paesaggio bene comune: teatro della democrazia

Le cooperative di comunità

Le cooperative comunitarie producono coesione sociale e permettono a vecchi e nuovi montanari di rimanere in montagna sviluppando progetti culturali, sociali e produttivi capaci di futuro.
di Giovanni Teneggi

Le cooperative di comunità Le cooperative di comunità

Il Bene comune del Capitale naturale

Il “Capitale naturale”, espressione che ha sostituito quella di “Patrimonio naturale”, per la prima volta riesce a dare un valore economico alla natura. Bene comune per antonomasia, di cui tutti abbiamo bisogno, nessuno escluso.
di Vanda Bonardo

Il Bene comune del Capitale naturale Il Bene comune del Capitale naturale

L’abitabilità come bene comune

Nei territori montani l’autoregolazione abitativa trova un campo di applicazione privilegiato. Con lo scopo di organizzare l’arrivo delle nuove popolazioni in forma di comunità residenziale o prevenire lo spopolamento delle aree montane stesse.
di Francesco Minora

L’abitabilità come bene comune L’abitabilità come bene comune

Rifugiati in baita

Da hostis ad hospes, progetto di una struttura per l’accoglienza dei rifugiati nella borgata alpina di Coletta in Valle Anzasca.
di Matteo Tempestini

Rifugiati in baita Rifugiati in baita
Ultimi articoli:

Collegare gli habitat per salvare la biodiversità

15 febbraio 2010, in: News

I Parchi naturali da soli non bastano a tutelare la biodiversità, perché piante e animali non riconoscono confini. Sono necessari nuovi strumenti di conservazione come i corridoi ecologici. Su questa premessa si basa il progetto europeo Econnect, cui partecipa il Parco piemontese delle Alpi Marittime. Che si propone di recuperare la connettività ecologica nelle aree alpine.
Di Enrico Camanni

Radio Beckwith

15 febbraio 2010, in: News

Continua il percorso di Dislivelli alla scoperta dei nuovi mezzi di comunicazione della montagna. Questa volta tocca a Radio Beckwith Evangelica, un’emittente comunitaria che dal 1984 trasmette da Luserna San Giovanni, portando musica, notizie e discussioni nelle case degli abitanti delle valli Pinerolesi.
Di Giacomo Pettenati

Qui c’è una scuola

15 febbraio 2010, in: News

Un nome, una targa, un libro per garantire continuità alla scuola elementare di Festiona. Sono questi gli elementi della giornata di festa vissuta sabato 23 gennaio 2010 nella frazione a pochi chilometri da Demonte, capoluogo della Valle Stura. La piccola scuola elementare, da più parti segnalata come esempio di didattica attiva, è stata intitolata alla maestra Luciana Pelizzetti Magnetto.
Di Valentina Porcellana

Microeolico di montagna

15 febbraio 2010, in: News

Una piccola azienda con 15 dipendenti e sede a Reano, in Val Sangone, investe oltre 500 mila euro in un progetto ambizioso: creare un kit di montaggio “fai da te” per realizzare energia eolica nel proprio giardino. La sfida è solo all’inizio, ma la risposta dei clienti sembra già in arrivo.
Di Maurizio Dematteis

Le Alpi: una montagna di tesori

15 febbraio 2010, in: News

“Le Alpi una montagna di tesori” (Amt), è un’associazione bergamasca che, credendo nelle potenzialità del territorio alpino, sviluppa progetti proponendosi come incubatore per società, liberi professionisti e associazioni.
Di Alberto Di Gioia

 Pagina 357 di 371  « First  ... « 355  356  357  358  359 » ...  Last » 
Web design e sviluppo: Resonance