Dislivelli.eu n. 101 novembre 2019

Quali sono i servizi che permettono a un territorio montano di essere vivibile e quali le soluzioni per fornirli?

Dislivelli.eu n. 101 novembre 2019 Dislivelli.eu n. 101 novembre 2019

Nuovi servizi per piccoli comuni

I Piccoli Comuni che affrontano oggi una nuova stagione di sviluppo locale, nelle montagne e nelle aree interne, devono garantire politiche e servizi efficienti alle diverse tipologie dell’abitare che ospitano sui loro territori.
di Giampiero Lupatelli

Nuovi servizi per piccoli comuni Nuovi servizi per piccoli comuni

Pensare nuovi servizi per l’Italia dei borghi

Un nuovo modello di sviluppo fatto di manutenzione del territorio, ridistribuzione territoriale e decongestionamento dei centri urbani vede al centro l’Italia dei borghi come laboratorio di eccellenza per sperimentare politiche innovative nella gestione dei servizi.
di Alessandra Bonfanti

Pensare nuovi servizi per l’Italia dei borghi Pensare nuovi servizi per l’Italia dei borghi

Piccole scuole

L’istruzione di qualità per tutti è il quarto obiettivo del Millennio secondo l’Onu. In Italia bisogna garantirla anche nelle aree montane ed interne, cioè sui due terzi del territorio dove vive un quarto della popolazione italiana.
di Claudia Apostolo

Piccole scuole Piccole scuole

Trasporti in aree interne

Condivisione dei mezzi, servizi a chiamata e intermodalità. Oggi le politiche nazionali sui trasporti richiedono flessibilità per andare incontro agli sforzi messi in campo dai comuni delle Aree interne.
di Filippo Tantillo

Trasporti in aree interne Trasporti in aree interne

Banda larga e vie strette

I problemi legati al digital divide tra aree metropolitane e montane sono tre: tv, telefonia mobile e internet. La soluzione è affrontarli insieme grazie alla Strategia italiana per la banda ultralarga. Con un occhio di riguardo ai possibili rischi per la popolazione.
Vanda Bonardo

Banda larga e vie strette Banda larga e vie strette

Le Maison de services

Sono decine di centrali operative disseminate nei piccoli comuni rurali francesi per offrire agli abitanti il ventaglio dei servizi offerti dalla rete nazionale, regionale e comunale. Un servizio pianificato a livello centrale frutto di una politica lungimirante.
di Maurizio Dematteis

Le Maison de services Le Maison de services

L’evento finale di AlpFoodway

Martedì 29 ottobre, nel corso della conferenza finale del progetto AlpFoodway, sono stati presentati i risultati del progetto e le linee guida che in esso sono state sviluppate perché i saperi legati al cibo diventino elementi di una strategia di sviluppo sostenibile delle Alpi.
di Marta Geri

L’evento finale di AlpFoodway L’evento finale di AlpFoodway
Ultimi articoli:

Patto delle Alpi piemontesi

14 luglio 2010, in: News

Sussidirietà e ridefizione dei collegi elettorali, gestione del territorio affidata alla popolazione e un livello minimo di servizi come leva per far ripartire il volano dell’economia alpina. Sono queste le rivendicazioni del Patto sottoscritto dalla società civile alpina piemontese nel 2006. Che anche in virtù dell’attuale periodo di crisi economica, oggi rivela tutta la sua importanza e attualità, contagiando le valli di Lombardia, Veneto e Trentino.
Di Maurizio Dematteis

Alpi svizzere crescono

14 luglio 2010, in: News

I risultati di uno studio rivelano che la situazione economica delle aree montane svizzere sarebbe migliorata notevolmente tra il 2005 e il 2008. Un nuovo contributo al tentativo, portato avanti anche da Dislivelli, di sfatare i luoghi comuni sulla montagna destinata ad un inesorabile declino.
Di Giacomo Pettenati

Econnect: le reti ecologiche

14 luglio 2010, in: News

Finanziato dall’Unione Europea, il progetto Econnect si propone di aumentare la connettibilità ecologica delle Alpi, valorizzando le reti ecologiche del territorio. Giunti a metà del percorso, parte primo concorso fotografico sulle barriere ecologiche nelle Alpi, Con scadenza il 15 gennaio 2011.
Di Alberto Di Gioia

Albergo a idrogeno

14 luglio 2010, in: News

Lo spirito imprenditoriale e l’attenzione nei confronti dell’ambiente dei suoi proprietari possono fare di un hotel di lusso un modello all’avanguardia di sostenibilità. È il caso dell’Hotel San Rocco di Orta San Giulio, unico in italia riscaldato (parzialmente) ad idrogeno e primo ad avere ottenuto la certificazione ambientale di prodotto Icim.
Di Giacomo Pettenati

Intercomunalità possibile

14 luglio 2010, in: News

Alcune realtà delle Alpi vedono l’unione tra comuni come riforma innovativa della politica locale. E’ il caso del Cantone di Glarona, che dal 1° luglio dilata i confini delle circa 70 comunità locali attraverso la costituzione di tre distretti intercomunali. Con risparmi di 6 milioni di franchi dalla diversa gestione dei servizi locali e dell’amministrazione locale.
Di Alberto Di Gioia

 Pagina 353 di 390  « First  ... « 351  352  353  354  355 » ...  Last » 
Web design e sviluppo: Resonance