Il turismo dolce in Piemonte parte da Cuorgnè

Il 29 novembre a Cuorgnè verranno presentati i dati dell’Osservatorio sul turismo dolce nelle montagne piemontesi raccolti dall’Associazione Trip Montagna. La prima fotografia regionale in Italia dell’unica forma di turismo alpino capace di futuro.

Il turismo dolce in Piemonte parte da Cuorgnè Il turismo dolce in Piemonte parte da Cuorgnè

Dislivelli.eu n. 82 novembre 2017

Turismo dolce e inverno sono due parole inconciliabili in montagna? Tutt’altro, anche grazie al cambiamento climatico oggi l’unica forma di turismo alpino capace di futuro non è più prerogativa della sola estate o delle mezze stagioni. Ma sempre più si sta impadronendo dell’inverno.

Dislivelli.eu n. 82 novembre 2017 Dislivelli.eu n. 82 novembre 2017

L’altro turismo esiste. Anche in inverno

A programmare per forza la neve si rischia di programmare anche i sogni, dimenticando che è per quelli che la neve esiste. E allora, con occhi nuovi, si cercano emozioni vecchie: le ciaspole, lo sci alpinismo, la neve fresca. All’industria dello sci va sempre più affiancandosi un turismo senza motori, più dolce e leggero, e certamente più sostenibile dal punto di vista ambientale ed economico.
di Enrico Camanni

L’altro turismo esiste. Anche in inverno L’altro turismo esiste. Anche in inverno

Cambia l’inverno e in Piemonte si riscopre la montagna

Non ci sono più le stagioni? Più semplicemente le cose cambiano e le stagioni sono altre. E allora il turismo dolce, lontano dai caroselli dello sci da discesa, riscopre l’altra montagna. Quella vera. In tutte le stagioni. Lungo i 400 chilometri di rilievi che cingono la Pianura Padana piemontese le opportunità invernali sono infinite. Seguiteci: non ve ne pentirete.
testo e foto di Toni Farina

Cambia l’inverno e in Piemonte si riscopre la montagna Cambia l’inverno e in Piemonte si riscopre la montagna

Sci da discesa al Passo Rolle:muoia Sansone con tutti i filistei

In Trentino si sta consumando un dibattito emblematico, che spiega quanto le montagne cambino più in fretta della nostra capacità di capire e progettare il futuro. Il luogo del contendere è il Passo Rolle, santuario delle Dolomiti in cui i vecchi impianti sciistici potrebbero venir sostituiti da una nuova idea di “sviluppo”. Eppure…
di Luigi Casanova

Sci da discesa al Passo Rolle:muoia Sansone con tutti i filistei Sci da discesa al Passo Rolle:muoia Sansone con tutti i filistei

Alpfoodway si presenta in Piemonte

Il Progetto Alpine Space AlpFoodway si presenta agli osservatori della Regione Piemonte aderenti alla rete Sweet Mountains. Per raccontare il lavoro svolto, quello da svolgere e sottolineare l’importanza della cultura del cibo delle Alpi, come elemento aggiuntivo all’offerta turistica dolce in montagna.
di Maurizio Dematteis

Alpfoodway si presenta in Piemonte Alpfoodway si presenta in Piemonte

Corpo Links Cluster: immersione nel territorio

IT/Martedì 7 novembre una delegazione italiana del Teatro Stabile e dell’Associazione Dislivelli è partita da Torino alla volta della Valle di Susa, per incontrare i territori coinvolti nel progetto Corpo Links Cluster.
di Chiara Mazzucchi

Corpo Links Cluster: immersione nel territorio Corpo Links Cluster: immersione nel territorio

Per scelta o per forza: il libro

Esce il libro “Per scelta o per forza. L’immigrazione straniera nelle Alpi e negli Appennini”, risultato di due anni di ricerche, seminari, incontri pubblici, numeri speciali della rivista Dislivelli e articoli prodotti dai partecipanti alla rete nazionale e internazionale sul fenomeno migratorio nelle terre alte.
di Andrea Membretti

Per scelta o per forza: il libro Per scelta o per forza: il libro

Scambi ineguali tra territori diversi

La montagna fornisce ogni anno alla città beni e servizi per 1,3 miliardi di euro e paga 1,6 miliardi i beni e servizi forniti dalla città. Un deficit che potrebbe annullarsi con il miglioramento dei rapporti di complementarietà tra i due territori e un utilizzo diffuso e consapevole delle risorse ambientali e paesaggistiche della montagna da parte dei cittadini.
di Maurizio Dematteis

Scambi ineguali tra territori diversi Scambi ineguali tra territori diversi
Ultimi articoli:

L’ordinamento dei rifugi e dei bivacchi

16 marzo 2010, in: News

Continua la nostra relazione sulle quattro leggi di vivo interesse per la montagna approvate nel suo “rush finale” dal Consiglio regionale del Piemonte uscente: queste ultime, tutte datate 18 febbraio 2010, portano i numeri 8, 9, 12 e 13 e sono state pubblicate sul n. 8 del Bollettino Ufficiale della Regione in data 25 febbraio. Cominciamo con la 8.
di Franco Bertoglio

Fimont e Charta Itinerum

16 marzo 2010, in: News

Sono due progetti molto diversi tra loro. Il primo, promosso dall’Ente Italiano per la Montagna, prevede la mappatura dei prodotti tipici montani d’Italia non protetti da certificazioni; il secondo propone una cartografia dettagliata della rete sentieristica al confine tra Lombardia e Canton Ticino. In entrambi i casi, l’utilizzo del Gis viene messo a disposizione dei territori di montagna, dimostrando ancora una volta l’importanza delle nuove tecnologie per il futuro delle terre alte.
di Giacomo Pettenati

Gli studenti di Milano parlano di Alpi

16 marzo 2010, in: News

Due studentesse di Agraria milanesi hanno creato Sapalp (Studenti di Agraria Parlano di Alpi), un progetto che si prefigge di coinvolgere gli studenti interessati a quanto accade in montagna, attraverso la realizzazione di un sito e di un ciclo di seminari dedicati a discutere di come mettere in pratica le proprie competenze lavorando sul territorio.
di Giacomo Pettenati

Primo meeting dei giovani di montagna

16 marzo 2010, in: News

Decine di giovani provenienti dalle vallate dell’Arco alpino, da est a ovest, si trovano a Torre Pollice per “dire la loro” sul processo di definizione delle politiche giovanili dei loro territori. Nella speranza di creare una rete che porti ad un progetto condiviso.
di Maurizio Dematteis

Vidracco: un ecovillaggio in Valchiusella

16 marzo 2010, in: News

A Vidracco, il paese della Valchiusella in cui ha sede una numerosa comunità damanhuriana, l’amministrazione comunale ha creato la società VidraccoEnergia Srl che dovrà agevolare la produzione di energia elettrica e termica a partire da biomasse. L’intento è quello di arrivare all’autosufficienza energetica.
di Valentina Porcellana

 Pagina 312 di 328  « First  ... « 310  311  312  313  314 » ...  Last »