5 maggio: montagne e città

Venerdì 5 maggio, presso la sede della Città Metropolitana di corso Inghilterra 7 a Torino (15° piano), dalle 9 e 30 alle 13 e 30 si terrà il convegno “Montagna e città. Dagli scambi ineguali alle interdipendenze virtuose”. Dislivelli con il patrocinio della Città Metropolitana di Torino presenta la sua l’ultima ricerca sulle interazione tra aree urbane e retroterra montani.

5 maggio: montagne e città 5 maggio: montagne e città

Dislivelli.eu n. 76 aprile 2017

Il ruolo di Città metropolitana di Torino nel gestire i rapporti tra montagna e città, e il turismo responsabile sulle Alpi piemontesi. Un numero in preparazione dei due incontri di Dislivelli del 5 e 25 di giugno a Torino.

Dislivelli.eu n. 76 aprile 2017 Dislivelli.eu n. 76 aprile 2017

Vuoti governativi tra montagna e città

La Città metropolitana di Torino è oggi chiamata a ridefinire il legame tra montagna e città attraverso tre nodi fondamentali: la riduzione della frammentazione delle terre alte, la riorganizzazione dei servizi al loro interno e il pagamento dei servizi ecosistemici. Vale la pena di provarci.
di Marco Bussone

Vuoti governativi tra montagna e città Vuoti governativi tra montagna e città

Nuova legge quadro sui parchi: una riforma senza respiro

La proposta di legge quadro sui parchi licenziata il 15 marzo dalla Commissione Ambiente della Camera vede retrocedere le competenza statali a favore di quelle degli enti locali. Ma il movimento ambientalista non ci sta e denuncia il rischio di smarrire la spinta innovatrice che ha garantito il futuro del patrimonio naturale del nostro paese.
di Stefano Camanni

Nuova legge quadro sui parchi: una riforma senza respiro Nuova legge quadro sui parchi: una riforma senza respiro

Ecomuseo: la montagna si mette in mostra

Gli ecomusei sono processi partecipati di riconoscimento, cura e gestione del patrimonio culturale locale che servono a promuovere lo sviluppo sociale, ambientale ed economico sostenibile. Sempre più apprezzati da un turismo curioso e interessato, aiutano a ridare ad un luogo e alle persone che lo abitano il rispetto perduto con la banalizzazione del modello economico del mercato globalizzato.
di Chiara Mazzucchi

Ecomuseo: la montagna si mette in mostra Ecomuseo: la montagna si mette in mostra

La politica nelle terre alte

I Custodi della montagna hanno bisogno degli amministratori del territorio, per fare scelte, dare indirizzi e programmare il futuro delle terre alte. E la promozione del turismo “sweet” dovrebbe essere supportata da comuni, unioni montane, città metropolitane, Gal, regioni. Ma il condizionale, in questo caso, è d’obbligo, perché come ci raccontano i protagonisti della rete Sweet Mountains non sempre questo avviene.
di Maurizio Dematteis

La politica nelle terre alte La politica nelle terre alte

Il turismo invernale non va più

E’ necessaria una trasformazione che tenga conto del passato, del presente e delle potenzialità future del turismo. La Cipra ha recentemente elaborato un documento di posizione che vuole essere un contributo costruttivo per promuovere il cambiamento da parte delle destinazioni turistiche.
di Francesco Pastorelli

Il turismo invernale non va più Il turismo invernale non va più

5 maggio: Montagna e Città, flussi e scambi metropolitani

Venerdì 5 maggio l’Associazione Dislivelli, in collaborazione con la Città metropolitana di Torino, organizza un incontro di presentazione dei risultati della ricerca Intermont.

5 maggio: Montagna e Città, flussi e scambi metropolitani 5 maggio: Montagna e Città, flussi e scambi metropolitani

25 maggio: Trip montagna si presenta

Giovedì 25 maggio l’Associazione Trip Montagna, in collaborazione con Regione Piemonte, organizza un incontro di presentazione a Torino aperto a tutti gli interessati. Per promuovere buone pratiche di turismo sostenibile, alleanze e un programma di attività future.

25 maggio: Trip montagna si presenta 25 maggio: Trip montagna si presenta
Ultimi articoli:

Montagna di chi?

20 ottobre 2009, in: Libri

Erich Giordano e Lorenzo Delfino, Altrove. La montagna dell’identità e dell’alterità, Scarmagno 2009, Priuli & Verlucca.

Una lettura innovativa delle Alpi, che attraverso saggi e interviste focalizzate nelle valli occidentali (Piemonte e Valle d’Aosta), allontana la visione classica della montagna intesa come «proprietà e immagine speculare di sé» e suggerisce la nuova interpretazione di «un Altrove che ci chiama tutti alla responsabilità, al di là dell’appartenenza».

I mali delle Alpi

20 ottobre 2009, in: Libri

Christian Arnoldi, Tristi montagne. Guida ai malesseri alpini, Scarmagno 2009, Priuli & Verlucca.

Follie, angosce e solitudini. La fotografia di una montagna taciuta, dove i drammi familiari dei residenti si consumano tra le mura domestiche senza nessuna contaminazione con un mondo fatto di villeggianti, prati in fiore, villaggi ristrutturati, serenità e benessere. In una raccolta di Christian Arnoldi.

Disegnare le Alpi

16 ottobre 2009, in: Documenti

12 suggestive rappresentazioni grafiche per leggere l’arco alpino nella sua interezza con una visione dall’alto.

Torino, 24 ottobre: Sport e natura, convivenza possibile?

16 ottobre 2009, in: Appuntamenti

Cipra Italia, associazione partner di Dislivelli nella realizzazione di progetti di ricerca, sarà presente al convegno “Sport e natura, convivenza possibile?”, che si terrà all’interno del programma del Salone biennale della montagna Alpi 365 presso il Lingotto fiere di Torino.

Aosta, 17 ottobre: Architettura e sviluppo alpino

14 ottobre 2009, in: Appuntamenti

La qualità del costruito e lo sviluppo del territorio. Questo uno dei temi al centro del Convegno Architettura e sviluppo alpino che verrà analizzato ad Aosta sabato 17 ottobre dall’architetto Antonio De Rossi, socio e membro del Consiglio direttivo di Dislivelli.

 Pagina 305 di 308  « First  ... « 303  304  305  306  307 » ...  Last »